Metal-Interface si preoccupa di proteggere la vostra privacy: quando inviate una richiesta o ponete una domanda, i vostri dati personali vengono trasmessi al fornitore interessato o, se necessario, a uno dei suoi responsabili regionali o distributori, che sarà in grado di fornirvi una risposta diretta. Consultate la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più su come e perché trattiamo i vostri dati e sui vostri diritti in relazione a tali informazioni. Continuando a navigare nel nostro sito, accettate i nostri termini e condizioni d'uso.

  • Cella di piegatura automatica LVD LAMIERA 2023 Comunicato

    Automazione e integrazione delle tecnologie: la strada da seguire nell’industria della lamiera. Un’intervista a Andrew Battistini, Direttore Commerciale di LVD Italia

    Pubblicato su 06/06/23
Nome della società
SPALECK INDUSTRIES de
Inviato da benoit.cantin il Mar 06/06/2023 - 21:24
Contenu
  • Andrew Battistini LVD ItaliaNella nostra serie di interviste ai principali attori dell’industria della lamiera, abbiamo scambiato qualche parola con Andrew Battistini, Direttore Commerciale di LVD Italia, società specializzata nella produzione di macchine per la lavorazione della lamiera: taglio laser, punzonatura e piegatura. Andrew Battistini ha condiviso con noi il suo punto di vista sugli sviluppi e le mutazioni dell'industria della lamiera, dando uno sguardo al passato e parlandoci di prospettive future.
     

  • Il percorso di LVD Italia e le sfide legate alla manodopera

    LVD opera nel settore della lavorazione della lamiera ormai da molti anni, sin dal 1952, e io, personalmente, da 25 anni, per cui ho avuto modo di osservare i cambiamenti che hanno scosso il mercato e le problematiche che sono emerse e che oggi sono legate, in particolare, al fattore umano.

    Trovare forza lavoro è complicato, i nostri clienti lamentano spesso questa difficoltà. In realtà, il problema va visto da un’angolazione diversa, che tenga conto delle trasformazioni subite dal settore industriale.  Rispetto a 25 anni fa, in Italia come in altri paesi europei, le lavorazioni richieste sono molto più complesse, più precise, in termini di taglio o di deformazione. Là dove un tempo si optava per la saldatura, oggi si opta per la piegatura, per ovvi motivi di risparmio.
     

  • L’evoluzione dell’industria e l’importanza dell’innovazione tecnologica

    Cadman B Bending

    In questo contesto, LVD, da sempre attenta all'innovazione tecnologica – basti pensare ai controlli numerici: il primo controllo numerico realizzato da LVD su una pressa piegatrice risale al 1979, così come il primo touch screen è stato implementato nel 2008 –, vede proprio nell’innovazione una risposta alla carenza di personale. La tecnologia consente infatti di compensare, andando a colmare le posizioni vacanti, grazie all’automazione di certe mansioni, e in particolare di quelle più ripetitive, poco allettanti.

    Agli operatori di oggi, di conseguenza, vengono affidati compiti più intellettuali che manuali. Le figure professionali da ricercare diventano quindi quelle che hanno le competenze per gestire e controllare le macchine e le relative automazioni, come ad esempio il sorting per il laser o i magazzini automatici, che vanno a sostituire i muletti per gli spostamenti del materiale.
     

  • Integrazione e automazione: protagoniste del futuro

    L’automazione è di certo una delle parole d’ordine del futuro, accompagnata dalla connessione, dall’integrazione tra le tecnologie e tra le macchine. 25 anni fa le macchine lavoravano tutte in maniera indipendente, in compartimenti stagni: ogni fase (piegatura, raglio, saldatura, ecc.) era fisicamente separata dalle altre, in un capannone apposito, con persone che si consacravano solo a quella tappa del ciclo produttivo.

    Oggi l’approccio è completamente cambiato, si va verso un’integrazione sempre maggiore. Il taglio è, ad esempio, collegato alla piega perché, banalmente, se non sai quali utensili utilizzare per realizzare un pezzo, non puoi fare lo sviluppo giusto, e quindi non puoi tagliare un pezzo senza sapere prima come lo andrai a piegare. E noi promuoviamo questa strategia da più di vent'anni, dalla nascita del nostro software di piegatura offline: l’interconnessione delle tecnologie ha sempre rappresentato una direzione verso cui muoversi per noi di LVD. Laser, punzonatura e integrazione sono in effetti parole chiave dei nostri slogan.

    Sono convinto che l’integrazione delle tecnologie e l’automazione sono il futuro del nostro settore. Il fenomeno coinvolgerà altri processi, come ad esempio la saldatura. Quarant’anni fa, il pezzo si scantonava e poi i fori venivano realizzati con una punzonatrice. Oggi si fa tutto con il laser, e domani probabilmente il laser permetterà di effettuare anche filettatura e maschiatura.

    Noi di LVD puntiamo su un’integrazione e un’automazione sempre più spinte, per rispondere alle esigenze dei nostri clienti. Siamo sempre attenti alle richieste del mercato, che orientano tutte le nostre scelte.


    L'intervista ad Andrew Battistini offre una preziosa prospettiva sull'evoluzione dell'industria della lamiera e delle soluzioni proposte per superare le sfide di oggi. Con una continua attenzione all'innovazione, all'integrazione e all'automazione, LVD Italia rimane decisamente proiettata verso il futuro, sempre attenta ad ascoltare le esigenze del mercato e ad orientare di conseguenza le proprie scelte strategiche.