Metal-Interface si preoccupa di proteggere la vostra privacy: quando inviate una richiesta o ponete una domanda, i vostri dati personali vengono trasmessi al fornitore interessato o, se necessario, a uno dei suoi responsabili regionali o distributori, che sarà in grado di fornirvi una risposta diretta. Consultate la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più su come e perché trattiamo i vostri dati e sui vostri diritti in relazione a tali informazioni. Continuando a navigare nel nostro sito, accettate i nostri termini e condizioni d'uso.

  • Impianto sabbiatura automatica LAMIERA 2023 Comunicato

    L'automazione nell'industria della sabbiatura: verso soluzioni robotizzate per ottimizzare la produttività

    Pubblicato su 06/06/23
Nome della società
SPALECK INDUSTRIES de
Inviato da benoit.cantin il Mar 06/06/2023 - 23:03
Contenu
  • Nell'industria della lamiera, il decapaggio meccanico di lamiere o profilati in acciaio viene effettuato con sistemi di sabbiatura. Tuttavia, il reperimento della manodopera per questo tipo di trattamento, ed i relativi costi sono fattori che pesano sempre di più sull’economia del ciclo produttivo. Nella nostra serie di interviste ai protagonisti del settore, abbiamo avuto il piacere di parlare di queste sfide con Alessandro Guzzetti, Direttore Commerciale di Vespa Sabbiatrici, azienda specializzata nei processi di trattamento meccanico delle superfici.
     

  • Le problematiche degli impianti di sabbiatura tradizionali

    Sabbiatura tradizionaleNel settore dell’industria della lamiera, noi, in quanto costruttori di impianti di sabbiatura, forniamo sistemi completi che vengono utilizzati per il decapaggio meccanico delle lamiere o dei profilati in acciaio. I nostri impianti prevedono la presenza di un operatore umano, munito di tutte le protezioni necessarie, incluso il sistema di respirazione, che lavora all'interno di una cabina di sabbiatura utilizzando una lancia per la proiezione dell'abrasivo. Si tratta dunque di un lavoro manuale, che richiede comunque una buona esperienza per l’ottenimento dei risultati minimi richiesti dai trattamenti successivi a quello della sabbiatura. Le aziende che devono gestire un impianto di questo tipo, al pari di tutti i processi produttivi dove è inevitabile l’impiego di manodopera specializzata, incontrano una sempre maggiore difficoltà a reperire il personale e, di conseguenza, i costi per questo tipo di figura professionale sono in costante aumento.
     

  • Verso una progressiva automatizzazione

    A fronte di questo contesto, la nuova sfida, che nasce dalle richieste più recenti che stiamo ricevendo da clienti nuovi o già esistenti, consiste nel cercare il modo migliore per ridurre il più possibile l'intervento umano nella cabina di sabbiatura. Per rispondere a questa esigenza si guarda sempre di più ai sistemi automatizzati e robotizzati, che se da un lato richiedono un investimento iniziale talvolta ingente, dall’altro consentono di ridurre i costi legati all’impiego di risorse umane.

    Sabbiatura automatica tubi

    Siamo quindi convinti che il futuro della sabbiatura manuale debba andare nella direzione di sistemi sempre più automatizzati. Il che non vuol dire optare necessariamente per impianti interamente slegati dall’intervento umano: una soluzione intermedia consiste nell’adozione di sistemi semi-robotizzati con una guida dall'esterno della cabina, con l'operatore che pilota dall’esterno la lancia di sabbiatura. Questa al momento è la sfida che stiamo raccogliendo, per la quale ci stiamo attrezzando e a cui stiamo già rispondendo con la realizzazione di sistemi adatti.

    RobotTali soluzioni, se applicate più particolarmente alla lavorazione della lamiera, risultano ancora più semplici da adottare, in quanto il decapaggio in questo caso riguarda elementi più facili da trattare. Di conseguenza anche l'investimento per l'automatizzazione della cabina può essere meno importante e quindi abbordabile. Viceversa, su manufatti complessi, strutture prefabbricate, oppure per i terzisti che si trovano a sabbiare qualsiasi tipo di manufatto, l’automatizzazione diventa invece un obiettivo più difficile da raggiungere.

    In quest’ottica la nostra azienda ha in parte già implementato – e continua a lavorare – la realizzazione di sistemi automatici adatti a trattare elementi quali i corpi di rivoluzione, quindi materiali cilindrici o conici. Proponiamo ad esempio impianti dotati di sistemi di movimentazione automatica degli ugelli di sabbiatura, oppure applicazioni di robot tradizionali a 6 o 7 assi all'interno delle cabine di sabbiatura.
     

  • Sfide e prospettive future

    TouchLo step successivo consiste nel dotare tutte le cabine di sistemi di PLC, ovvero di sistemi di controllo degli automatismi. Lo stiamo in parte già facendo, con buoni risultati, e la sfida ora consiste nel cercare di estendere il più possibile l'applicabilità di questi sistemi automatici. Attualmente questa soluzione è facilmente applicabile a una produzione per lo più di serie, con un numero limitato ma identificabile di famiglie di pezzi. La ricerca deve quindi ora concentrarsi sulle tipologie di prodotto più difficili da gestire.