Metal-Interface si preoccupa di proteggere la vostra privacy: quando inviate una richiesta o ponete una domanda, i vostri dati personali vengono trasmessi al fornitore interessato o, se necessario, a uno dei suoi responsabili regionali o distributori, che sarà in grado di fornirvi una risposta diretta. Consultate la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più su come e perché trattiamo i vostri dati e sui vostri diritti in relazione a tali informazioni. Continuando a navigare nel nostro sito, accettate i nostri termini e condizioni d'uso.

  • Taglio laser LAMIERA 2023 Comunicato

    Le sfide dell’automazione e dell’integrazione delle tecnologie nel settore della lamiera

    Pubblicato su 22/06/23
Nome della società
SPALECK INDUSTRIES de
Inviato da benoit.cantin il Gio 22/06/2023 - 11:53
Contenu
  • Team StargroupStargroup offre soluzioni complete e su misura per la lavorazione dei tubi a partire dal taglio, la curvatura, la rastrematura e la sgolatura dei tubi. Confrontata alle difficoltà e alle sfide che caratterizzano oggi il settore, l’azienda ci racconta la sua strategia, attraverso le parole di Stefano Dal Lago, General Manager di Stargroup, intervistato a maggio 2023 da Metal-Interface Italia.

  • Il mondo dei tubi: una complessità dettata dalle forme e dalle tappe di lavorazione

    Tubi curvatiNel settore della lamiera, e in generale nel mondo della lavorazione dei metalli per deformazione, le sfide che attualmente risultano centrali sono legate all’automazione dei processi, ovvero all’integrazione di nuove tecnologie sempre più performanti che intervengono nelle varie fasi della lavorazione, partendo dalla materia prima per arrivare al prodotto finito.

    La nostra azienda si rivolge in particolare alla lavorazione del tubo, che di per sé comporta peculiarità legate innanzitutto alla sua forma sagomata, e che richiede per certe applicazioni diversi passaggi. Per rispondere alle sfide poste da un contesto di automazione sempre più spinta, abbiamo messo a punto un insieme di tecnologie il più possibile integrate, che consentono al cliente di partire dalla materia prima, ovvero dalla verga di tubo, che può presentare lunghezze, materiali e sagome diverse, per arrivare al telaio di una moto, all'elemento d'arredo, agli elementi per il navale, ecc.
     

  • Uso e integrazione delle tecnologie esistenti per rispondere alle sfide poste dall’automazione e dalla complessità dei processi

    Curvatubi FullBend 450

    In quest’ottica, la sfida da cogliere, per noi, non è solo quella di garantire un alto livello di competenza applicabile alle varie tecnologie, ma anche di poter individuare le tecnologia più adeguate e, quando serve, di poterle associare costruendo un processo continuato, con lo scopo di realizzare un prodotto finito.

    A mio avviso, attualmente, è questo l’obiettivo più sfidante, dal momento che negli ultimi anni non sono emerse nuove tecnologie di lavorazione che possano considerarsi come rivoluzionarie.
     

    Italo 300

    Si punta all’utilizzo delle tecnologie ampiamente disponibili, da sfruttare magari con prezzi più accessibili e competitivi, e soprattutto da integrare tra di loro creando un processo sempre più autonomo ed efficiente. I nostri clienti hanno esattamente questa esigenza: partire dalla materia prima per arrivare al prodotto finito con un processo che sia il più efficiente ed efficace possibile.
     

  • Un caso concreto: l’integrazione delle tecnologie per un noto costruttore di sedie

    Per fare un esempio concreto, abbiamo fornito ad uno dei nostri clienti, un noto costruttore di sedie, un sistema completamente integrato, costituito da impianti per le diverse lavorazioni richieste, che include taglio laser, curvatura, punzonatura e saldatura. Il costruttore riesce così a gestire l’intero processo di realizzazione della sedia partendo dal tubo.
     

  • L’integrazione come risposta possibile ai costi della manodopera

    L’integrazione delle lavorazioni consente inoltre di rispondere ad un’altra sfida, quella rappresentata dalla disponibilità ed ai costi della manodopera , che in Italia e in Europa sono talvolta penalizzanti. Optare per un processo che sia il più possibile integrato consente quindi alle aziende di poter continuare a produrre nel proprio paese a costo competitivi anche mei confronti dei paesi in via di sviluppo.